Vino Arcole: abbinamenti, storia e caratteristiche

Il Vino Arcole è un vino bianco e rosso prodotto nelle provincie di Verona e Vicenza insignito nel 2000 del marchio di garanzia DOC.

Vino Arcole: abbinamenti, storia e caratteristiche

Vino Arcole: abbinamenti

  • Radicchio
  • Asparagi
  • Polenta
  • Patate
  • Carni bianche delicate

Quando si parla di vino sono davvero in tanti gli amanti di questo delizioso nettare degli dei. Molto conosciuto già da tempi antichissimi, il vino rappresenta una delle bevande più conosciute in tutto il mondo. Se fai parte di questo gruppo di appassionati del vino non puoi saltare le due province che si occupano della produzione di alcuni dei migliori vini, tali zone sono rappresentate dai territori di Vicenza e Verona. Forse non ne eri a conoscenza ma alcuni dei vini più pregiati vengono prodotti proprio in queste zone, infatti è qui che sono nati incredibili vigneti che hanno dato origine a marchi come lo Chardonnay, il Pinot Grigio e tanti altri.

Indice dei contenuti

Vino Arcole: caratteristiche

Sicuramente in molti conosceranno il famoso detto che un vino invecchiato è un vino buono, questo ovviamente dipende anche dai metodi di conservazione di tale bevanda, ma questo Arcole di cui stiamo parlando, come viene conservato?

Essendo un vino molto pregiato, richiede dei metodi di conservazione davvero eccellenti che cambiano tra una vite e l'altra. Il più delle volte questo vino viene fatto riposare in grosse botti di legno che lo conterranno per alcuni mesi, una volta terminata questa maturazione verranno inseriti in luoghi asciutti così da riposare per qualche anno. Questo è infatti il processo d'invecchiamento che affrontano anche alcuni dei vini più famosi, ciò serve a dimostrare quanto valore abbia il vino Arcole a livello mondiale.

Però non tutte le viti chiedono questi trattamenti, infatti la differenza tra un vigneto e l'altro si riconosce sia dal primo prodotto, quindi la bacca, sia dal prodotto finito cioè il vino. Infatti sembrano essere molto simili tra loro ma tra una bacca e l'altra vi è una differenza davvero abissale che determina sapori e odori totalmente diversi.

Prendendo un esempio di vino bianco Arcole, è molto semplice notare due passaggi: quando è ancora fresco presenta un colore tendente al giallo chiaro con riflessi sul verde con odori molto sottili ma intensi, invece quando invecchiato la tonalità si avvicina ad una sfumatura color oro.

La caratteristica di questi vini bianchi è il sapore marcatamente fruttato, tuttavia è dovuta direttamente alle proprietà del suolo.

 

Invece un vino rosso Arcole presenta delle caratteristiche davvero straordinarie per quanto riguardano il sapore, infatti questo va ad accentuarsi e diventare migliore con il passare del tempo. I colori di tale vino sono inizialmente il rosso rubino con sfumature di viola per poi raggiungere con l'invecchiamento tonalità simili al granato.

Infine ecco uno dei vini più ambiti, l'Arcole nero, un vino molto simile al rosso per quanto riguarda l'aspetto ma generato da bacche totalmente diverse, le quali gli conferiscono un gusto molto più delicato, si distingue in particolar modo tra questi vini per il proprio tempo d'invecchiamento, infatti deve conseguire almeno 3 anni d’invecchiamento affinché se ne possa gustare al meglio il sapore.

La storia del vino Arcole

La storia dei vigneti nella zona di Verona e Vicenza è solo una delle conseguenze della dominazione romana, grazie alla loro politica, già 2000 anni fa, città come Verona iniziarono ad espandersi commercialmente, favorendo l'arricchimento culturale ma anche economico.

Perché questa zona permette quest'ingente produzione di viti?

Una domanda semplice possiede una risposta altrettanto facile, è tutto merito del terreno con caratteristiche particolari, è infatti un territorio che presenta molte zolle di terra limose sabbiose rendendolo ideale per tali coltivazioni. La temperatura è cambiata molto in questo grande arco di tempo, per tale motivo anche le viti hanno subito alcuni cambiamenti affinché riuscissero ad adattarsi al territorio che iniziava a presentare estati calde e afose e inverni gelidi e secchi.

Vino Arcole: abbinamenti

Purtroppo questi vini non possiedono abbinamenti famosi molto specifici poiché sono usati in cucina anche nelle zone circostanti a Verona e Piacenza, tuttavia alcune ricette del posto indicano diversi abbinamenti di tali vini con alcuni ingredienti semplici, questi sono: il radicchio, l'asparago, la polenta, la carne ed infine le patate.