Zafferano dell’aquila: prezzo e caratteristiche

Lo Zafferano dell’Aquila ha un prezzo elevato, ma grazie alle particolari condizioni in cui cresce è considerato lo zafferano più pregiato al mondo.

Zafferano dell’Aquila: prezzo e caratteristiche

Il profumo e il sapore dello zafferano arricchiscono da sempre tutta la cucina dei paesi mediterranei, contribuendo al fascino della nostra cultura e sprigionando nel cuore degli italiani quelle sensazioni stupende fatte di antiche tradizioni e lontani ricordi. Ed è proprio nel cuore dell'Abruzzo che si coltiva quello che da molti è considerato il migliore zafferano al mondo, lo Zafferano dell'Aquila.

Cos'è e come si produce lo Zafferano dell'Aquila

Perfetto per insaporire qualsiasi pietanza, dai primi piatti al dolce, lo Zafferano dell'Aquila è una spezia che si ottiene dalla tostatura degli stimmi di un fiore particolare, il Crocus Sativus. Quello che rende così diversa questa spezia dalle altre della stessa famiglia è lo speciale ambiente in cui cresce. E dal 2005 può fregiarsi del marchio DOP a tutela delle sue comprovate qualità.

Dal piccolo fiore rosa-violaceo si ricavano gli stimmi, quei fili rossastri che costituiscono lo zafferano vero e proprio. All'interno di ogni corolla sono presenti 3 stimmi che vengono rigorosamente separati a mano. Per ottenere un kg di zafferano occorre raccogliere circa 200.000 esemplari e richiede circa 500/600 ore di lavoro. Questa enorme mole di lavoro giustifica parzialmente il prezzo elevato. Un altro motivo che contribuisce ad aumentarne i costi è la sua unicità. Sì, perché lo Zafferano dell'Aquila cresce soltanto all'interno di condizioni pedoclimatiche molto specifiche che non si trovano altrove.

Il Crocus cresce a un'altitudine compresa tra i 300 e i 1.000 m s.l.m. solo in alcuni comuni dell'altopiano di Navelli, in un territorio con caratteristiche fisiche particolari. Il terreno è ricco di potassio e con un buon livello di calcare attivo, la zona è più umida e piovosa rispetto alle altre aree di raccolta dello zafferano mediterraneo ed è sicuramente quella con l'altitudine più elevata. Inoltre, ciò che rende speciale lo Zafferano dell'Aquila sono anche i suoi tradizionali metodi di coltivazione, le cui prove storiche risalgono a quasi 1.000 anni fa.

Zafferano dell'Aquila: prezzo

Il prezzo dello Zafferano dell'Aquila è particolarmente elevato e oscilla tra i 20 € e i 40 € al g, in altre parole tra i 20.000 € e i 40.000 € al kg. Ma non preoccuparti, ne bastano pochi centigrammi per insaporire i piatti di 4/5 persone e un solo grammo può durare anche per parecchi pasti.

Un grammo di zafferano comune ha un prezzo che può variare tra i 15 € e i 30 € al g – che non è poco – ma se rapportato al kg è facile intuire come lo Zafferano dell'Aquila sia considerato qualitativamente più alto e di conseguenza più costoso. E come citato in precedenza, il suo prezzo è giustificato dall'enorme mole di lavoro che l'estrazione richiede, oltre alla particolare abilità che serve per non rovinare gli stimmi.

Zafferano dell'Aquila: caratteristiche

Lo Zafferano dell'Aquila ha delle caratteristiche uniche che lo rendono così pregiato. Oltre all'ambiente in cui cresce e ai tradizionali metodi di raccolta, infatti, lo Zafferano dell'Aquila ha un sapore molto intenso e deciso.

Si presenta con una colorazione rosso porpora e può essere lasciato intatto e conservato in stimmi così come tritato finemente. A causa della sua facile deperibilità è consigliabile consumarlo entro un anno dal suo confezionamento. Lo zafferano di alta qualità come quello dell'Aquila è una ricca fonte vitamine B1 e B2, di antiossidanti e contiene una quantità di carotene 1.000 volte superiore a quello della carota.

Grazie alla delicata essiccatura al camino, fatta il giorno stesso della raccolta, lo Zafferano dell'Aquila mantiene intatte tutte le sue proprietà e può essere considerato un super-food a tutti gli effetti.